Parrocchia S. Antonio Abate

  •  Prospetto di mostra con...
    Prospetto di mostra con...
  • Consolle a finestra
    Consolle a finestra
  •  Tastiera in palissandro ed...
    Tastiera in palissandro ed...
  •  Particolare della tastiera ricostruita:...
    Particolare della tastiera ricostruita:...
  •  Registrazione a pomelli estraibili...
    Registrazione a pomelli estraibili...
  •  Fase di montaggio: meccanica...
    Fase di montaggio: meccanica...
  •  Meccanica somiere e canne...
    Meccanica somiere e canne...
  • Canne in metallo
    Canne in metallo
  •  Prima del restauro: persiana...
    Prima del restauro: persiana...
  •  Facciata in stagno fine...
    Facciata in stagno fine...

Parrocchia S. Antonio Abate

De Rubeis Giacinto
Mele (GE)
Parrocchia S. Antonio Abate
1774
2009

 

Parrocchia S. Antonio Abate – Mele (GE)
Organo Giacinto De Rubeis 1774

Organo a trasmissione meccanica.
Tastiera scavezza di 45 tasti (DO1 - DO5) in bosso e palissandro ricostruita in occasione del restauro.
Pedaliera a leggio (DO1 - FA14) costantemente collegata alla tastiera ricostruita in occasione del restauro.
Somiere maestro del tipo a tiro.

Registrazione:

  • Principale
  • Ottava
  • XV
  • XIX
  • XXII
  • XXVI
  • XXIX
  • Tirapieno
  • Voce Umana
  • Flauto in Ottava
  • Cornetto
  • Tromba Soprani
  • Tromba Bassi

Temperamento: a sesti di comma.

Si ringrazia Federico Montaldo per le referenze fotografiche.

Si ringrazia dott. Giancarlo Bertagna per la visita all'organo Giacinto de Rubeis 1770-1775 conservato a San Martino Paravanico di Ceranesi (GE), frazione Caffarella e proveniente dalla Chiesa Parrocchiale, utile per effetture i rilievi di misure necessari per la ricostruzione delle parti sostituite o mancanti.

"Nonostante le modifiche subite, che fortunatamente hanno interessato marginalmente e non in modo irreversibile la struttura sonora opera della stessa mano e coerente, l'organo restaurato propone una sonorità decisamente interessante e del tutto in sintonia con le analoghe soluzioni proprie degli altri esponenti della Scuola ligure: prontezza e "spicco" che caratterizzano un suono luminoso "metallicamente scintillante", uniti ad una netta personalità dei timbri suadenti dei singoli registri, in particolare del Principale, Voce Umana e Flauto in ottava. Pertanto è possibile avere un'idea delle scelte timbriche volute dall'autore che si ritrovano in un suo manufatto, realizzato nel periodo più intenso della sua attività e, quindi, sufficientemente rappresentativo. Inoltre l'occasione di questo restauro ha permesso di avere disponibili i saggi di misure delle canne, rilevate dai restauratori e riportate di seguito unitamente alla relazione d'intervento".

Giancarlo Bertagna

Bibliografia. Organi liguri. Anno VIII - IX. 2011/2012. Giacinto Rossi sacerdote organaro nella Paravanico del settecento. Agorà & Co.

Clicca qui per visualizzare le misurazioni rilevate sul registro Flauto in Ottava e le curve di andamento delle misure relative a tuba e bocca delle canne.

Clicca qui per visualizzare le misurazioni rilevate sul registro Principale 8' e le curve di andamento delle misure relative a tuba e bocca delle canne in metallo e alla bocca delle canne di legno.